Salve! Non sei ancora registrato al sito? Registrati. Se invece ti sei già registrato accedi.

Domanda di un nostro lettore: vi scrivo per chiedervi un informazione relativa alla ripartizione delle spese dell’acqua condominiale, che nel condominio dove abitano i miei genitori viene fatta per il numero di persone che ci abitano.
Mio fratello sarà via per un anno perché studierà in Francia, dovrà essere conteggiato lo stesso anche se non è a casa per un periodo così lungo?

Risposta dell’esperto: la domanda purtroppo non consente una risposta precisa in quanto la spesa per l’acqua è una di quelle spese soggette ad utilizzazione diversa quindi in base all’art. 1123 del codice civile va ripartita ” in base all’uso che ciascun condomino può farne”. Quindi in teoria in parti uguali perché tutti hanno la stessa possibilità di utilizzo. Immagino che nel suo caso l’assemblea in un determinato momento ha stabilito di ripartire tale spesa in base al numero dei residenti, quindi bisognerebbe rileggere tale delibera per vedere se ha previsto casi particolari, se ciò non fosse consiglio di segnalare il fatto all’amministratore ed al limite chiedere di discuterne in assemblea.

 

 

 

 

 

Scritto il 2/05/2012 da Umberto Anitori | 0 Commenti

Page optimized by WP Minify WordPress Plugin