Domande & Risposte,Impianti condominiali,Tecniche

Contatore dell’acqua unico. Come ripartire le spese?

martedì 9 dicembre , 2014

Domanda del lettore: nel mio condomino abbiamo un unico contatore d’acqua dopo solleciti per far montare ad ognuno il proprio contatore gli altri non fanno nulla e in più l’amministratore calcola le spese acqua in base alle tabelle millesimali è giusto?

Risposta dell’esperto: Il Codice Civile non contiene alcuna disposizione relativa alla ripartizione delle spese per il consumo d’acqua, è senza dubbio un problema per quei condomini in cui vi è un contatore unico.

A volte il regolamento condominiale contiene qualche disposizione a riguardo, che risulta in tal caso vincolante, essendo stata decisa con votazione unanime di tutti i condomini. Ad esempio, il regolamento in questione potrebbe imporre la suddivisione in base ai componenti, in parti uguali, etc.
Se nel regolamento di condominio non esistono disposizioni sul tema, anche se in molti condomini la ripartizione delle spese dell’acqua avviene in base al valore millesimale dell’appartamento, la legge prevede di installare un contatore per ciascuna unità immobiliare in modo da ripartire le spese della bolletta generale in modo proporzionale ai consumi effettivi delle singole famiglie.

Luca Fontanari

Condividi su:

Un commento

  1. E’ normale che il conteggio consumi singoli venga fatto da ditta esterna, considerando eccedenze che il condominio non paga in quanto non esiste eccedenza nella fattura della Acea Ato2?

Lascia un commento