Assemblea condominiale

Il regolamento di condominio può vietare l’affitto ai turisti?

giovedì 12 ottobre , 2017

affitto

I divieti contenuti nel regolamento di condominio

Il regolamento condominiale, può contenere divieti in merito alla destinazione d’uso dei singoli locali di proprietà dei condomini (esempio: il divieto di affitto o subaffitto dell’unità immobiliare, sotto forma di pensione o albergo), non è possibile però  escludere la locazione per brevi periodi o l’affitto saltuario.

Il principio è stato stabilito dalla Cassazione con la sentenza n. 22711 del 2017; dopo l’annullamento della norma del regolamento che vietava di usare gli appartamenti di proprietà per l’attività di pensione o albergo.

La fattispecie trattata

I condomini citarono in giudizio il condominio, al fine di ottenere il risarcimento danni dovuto al divieto.

Il condominio sottolineava che la norma regolamentare comunque non vietava la locazione ad uso transitorio stagionale,  e comunque, i condomini non diedero prova di essere in possesso della necessaria autorizzazione all’esercizio dell’attività alberghiera.

Sia in primo grado che in appello, venne rigettata la domanda, e i condomini  vennero condannati al pagamento delle spese processuali.

Il divieto riguardava esclusivamente l’affitto degli immobili come pensione o albergo, di conseguenza erano ammesse le ulteriori utilizzazioni, come le locazione ad uso abitativo anche per brevi periodi.

Il divieto di uso diverso da civile abitazione non si estende alla locazione stagionale.

L’orientamento della Cassazione

La Corte di Cassazione rigettava il ricorso dei condomini, ed  affermava che “l’interpretazione del giudicato è congruamente motivata con riferimento al tenore complessivo della clausola annullata, che faceva divieto di «destinare i locali ad uso diverso di privata civile abitazione, attesa la destinazione dell’immobile a luogo di riposo e di villeggiatura e pertanto è fatto divieto di darli in affitto o subaffitto sotto forma di pensione o di albergo”, con ciò mettendosi in relazione il diverso uso intensivo dei locali allorché fossero stati destinati a pensione o albergo rispetto all’uso non abitativo in generale.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento