Regole e adempimenti

Controversie con terzi in condominio

martedì 7 novembre , 2017

mediazione

Non è previsto il ricorso alla mediazione

La mediazione è uno strumento che non riguarda le controversie tra condominio e soggetti terzi.

Ciò viene sancito dal Tribunale di Taranto, con sentenza dell’agosto scorso, il quale ha rigettato l’opposizione a decreto ingiuntivo di un condominio nei confronti dell’impresa edile, che eseguì interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sull’immobile.

Il condominio, in sede di opposizione non si pronunciava in merito all’esistenza del credito azionato, ma sosteneva esclusivamente il mancato esperimento del tentativo di mediazione, come condizione di procedibilità .

La decisione del Tribunale di Taranto

Il Tribunale di Taranto, escluse l’obbligo di esperimento del tentativo di mediazione, in caso di controversie tra condominio e i terzi.

Sottolineava inoltre, che la materia oggetto del contrasto tra le parti, non rientrava tra quelle per le quali l’articolo 5 D.Lgs. n. 28 del 2010, prevede l’obbligo di esperimento preventivo della procedura di mediazione.

Il Tribunale inoltre, sostenne che per controversie in materia di condominio, si intendono quelle relative alla violazione delle disposizioni del libro III, titolo VII, capo II del codice civile e degli artt. 61-72 delle disposizioni attuative del codice civile.

Conclusioni

Si tratta dunque di controversie in cui il condominio si oppone a un soggetto terzo, come l’appaltatore in una controversie sorte dopo la stipula di un contratto di appalto di lavori condominiali.

Il Tribunale, inoltre sostiene che: anche se l’obbligatorietà della mediazione, rappresenta una condizione di procedibilità, deve comunque condividersi “l’orientamento interpretativo della giurisprudenza di merito, secondo cui la clausola contrattuale conciliativa, la quale statuisce l’obbligo del preventivo tentativo di conciliazione prima di adire l’autorità giudiziaria, è inefficace qualora sia carente dell’espressa sanzione di improcedibilità” come sarebbe nel caso di specie.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento