amministratori di condominio

Chi può essere nominato amministratore di condominio

venerdì 10 novembre , 2017

amministratore

Quando viene nominato l’amministratore

La nomina dell’amministratore in condominio è obbligatoria quando i condomini sono più di otto; se sono meno, si può comunque scegliere di nominare un amministratore.

L’amministratore può essere una persona fisica o una società, in tal caso, li Legislatore non ha precisato quale forma deve assumere una società che si occupa di gestione condominiale (può essere una società di persone o di capitali).

Però la legge indica precisamente i requisiti che l’amministratore, se si tratta di persona fisica, deve possedere.

I requisiti dell’amministratore

Un soggetto, persona fisica, per svolgere l’attività di amministratore, deve avere una serie di requisiti, che sono:

  • godere dei diritti civili
  • non deve essere stato condannato per delitti contro la pubblica amministrazione, l’amministrazione della giustizia, la fede pubblica, il patrimonio o per ogni altro delitto non colposo per il quale la legge prevede la pena della reclusione non inferiore, nel minimo, a 2 anni e, nel massimo, a 5 anni.
  • non deve essere stato sottoposto a misure di prevenzione, divenute definitive, salvo che non sia intervenuta la riabilitazione
  • non deve essere un soggetto interdetto o inabilitato
  • non deve essere annotato nell’elenco dei protesti cambiari
  • deve possedere il diploma di scuola secondaria
  • deve aver frequentato un corso di formazione iniziale
  • inoltre dovrà svolgere attività di formazione periodica.

Se è amministratore un condomino

Se viene nominato amministratore un condominio, dunque un amministratore non “professionale”, gli ultimi tre requisiti, sopra indicati, non sono richiesti.

Se l’amministrazione è attribuita ad una società, i requisiti devono essere posseduti:

  • dai soci illimitatamente responsabili ;
  • dagli amministratori della società;
  • dai dipendenti che vengono incaricati a svolgere le funzioni di amministrazione dei condomini, ai quali la società fornisce i propri servizi.

Se i requisiti vengono persi, vi è l’immediata cessazione dall’incarico di amministratore.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento