amministratori di condominio

Rinnovo dell’incarico dell’amministratore – Prima Parte

mercoledì 29 novembre , 2017

rinnovo dell'incarico

Serve la delibera dell’assemblea?

Il rinnovo della carica di amministratore, secondo la prassi consolidata, non prevede la necessità di nessuna delibera, in quanto è sufficiente che l’assemblea prenda atto della volontà dell’amministratore di voler rimanere in carica.

L’amministratore, a seguito della prima nomina, deve semplicemente comunicare le condizioni economiche per conservare la continuità del mandato.

Le fondamenta della prassi

Si tratta di una prassi basata sul comma 10 dell’articolo 1129 codice civile: “L’incarico di amministratore ha durata di un anno e si intende rinnovato per eguale durata. L’assemblea convocata per la revoca o le dimissioni delibera in ordine alla nomina del nuovo amministratore”.

L’adozione di una delibera da parte dell’assemblea di condominio, serve solo in caso di revoca o di dimissioni dell’amministratore.

L’ordine del giorno dell’assemblea

Nell’ordine del giorno, dell’assemblea, l’amministratore non può indicare solamente: “comunicazione dell’amministratore ai sensi della Legge n. 220 del 2012”, in quanto si tratta di un contenuto generico , in contrasto con il principio che l’ordine del giorno, di qualsiasi assemblea, deve indicare con chiarezza l’oggetto stesso; altrimenti si ha nullità della delibera, ex articolo 1105 codice civile.

L’assemblea prende atto della volontà dell’amministratore di voler rimanere in carica; l’amministratore che non intende dimettersi e che l’assemblea non vuole revocare, per rimanere in carica, deve indicare nell’ordine del giorno “rinnovo dell’incarico”.

L’amministratore darà atto che, ai sensi del comma qui in commento, vuole la continuità del mandato.

Il contrasto tra le norme

Si crea però un contrasto con il comma 2 dello stesso articolo 1129, che, nella prima parte dice: “contestualmente all’accettazione della nomina e ad ogni rinnovo dell’incarico…”, e ciò sembra sottolineare che il rinnovo non è automatico, in quanto l’articolo disciplina sia la nomina che il rinnovo dello stesso, se è vero che per la nomina occorre una delibera, altrettanto deve avvenire per il rinnovo.

Anche l’articolo 1135, che disciplina le attribuzioni dell’assemblea, al primo comma prevede  che: “Oltre a quanto è stabilito dagli articoli precedenti, l’assemblea dei condomini provvede: 1) alla conferma dell’amministratore e all’eventuale sua retribuzione…”.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento