amministratori di condominio

LA SINDACABILITÀ DELLA DELIBERA CONDOMINIALE  – SECONDA PARTE

giovedì 7 dicembre , 2017

Se l’assemblea decida di fare una certa spesa, e solo dopo elabora il piano di riparto, e quest’ultimo sia oggetto di contestazioni, sarà solo questo ad essere impugnato.

La delibera di spesa, deve determinare l’oggetto del contratto di appalto da stipulare e l’impresa che effettuerà i lavori, il prezzo e le opere, indicando gli elementi fondamentali, nella loro consistenza qualitativa e quantitativa.

I condomini non possono, chiedere che l’autorità giudiziaria si pronunci sulla delibera di approvazione dei lavori straordinari, pronunciandosi sull’opportunità della scelta dell’appaltatore,  né possono impugnare la decisione assembleare per motivi di “inutilità o l’irrazionalità dei lavori approvati”.

Insindacabilità della delibera assembleare

Il giudice, in tema di delibere delle assemblee condominiali, può solo fare valutazioni di legittimità, in relazione alle norme di legge o del regolamento condominiale, al contrario, non può mai fare valutazioni di merito, o verificare le modalità di esercizio del potere discrezionale spettante all’assemblea, quale organo sovrano della volontà dei condomini.

I giudici quindi, non possono pronunciarsi sulle deliberazioni condominiali, e fare censure in merito alla vantaggiosità della scelta, sui costi da sostenere nella gestione delle spese relative alle cose ed ai servizi comuni.

La decisione della Cassazione

La Cassazione, stabiliva che il potere deliberativo dell’assemblea del condominio, va esercitato nelle forme e con le maggioranze previste, fa riscontro l’obbligo di ciascun condomino di contribuire alle relative spese.

Quindi l’erogazione del compenso all’amministratore, la stipula di un contratto d’assicurazione del fabbricato, la corresponsione della retribuzione a chi sia incaricato della custodia dell’edificio, la predisposizione di un fondo, sono tutte scelte di gestione, che rientrano nel potere discrezionale dell’assemblea, che non  perseguono finalità extra condominiali.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento