Parcheggi

E’ condomino anche il proprietario del solo posto auto!

martedì 13 febbraio , 2018

Sei proprietario di un posto auto scoperto? Sei un condomino!!

Lo Corte di Cassazione, con ordinanza n. 884 del 2018, ha stabilito che il proprietario del solo posto auto scoperto, e non di un box o un di appartamento, va considerato un condomino, di conseguenza non potrà essere escluso dall’uso e dal godimento dei beni comuni. Ciò comporterà anche che sarà obbligato a pagare le relative spese.

La Corte di Cassazione, si è pronunciata in tal senso, in occasione di una controversia tra alcuni condomini, proprietari di appartamenti e di box auto, che citavano in giudizio i proprietari dei soli posti auto scoperti compresi nel complesso immobiliare; in quanto ritenevano che i secondi fossero titolari di servitù su una limitata area comune e, pertanto, non avessero altri diritti vantati su altre parti comuni condominiali.

Al contrario, i proprietari del solo posto auto, ritenevano che gli immobili di loro proprietà,  sulla base dei titoli di acquisto e della costante partecipazione alle assemblee, sarebbero dovuti essere considerati a pieno titolo appartenenti al complesso condominiale.

La titolarità di diritti sui beni comuni

La Suprema Corte, confermava quanto stabilito in appello, e dunque che la disciplina del condominio di edifici, prevista dagli artt. 1117 c.c. e ss., sussiste ogni volta che si accertati in fatto, un rapporto di accessorietà necessaria che lega alcune parti comuni, a porzioni, o unità immobiliari, di proprietà singola, delle quali le prime rendono possibile l’esistenza stessa o l’uso.

Il condominio, si configura sia nell’ipotesi di fabbricati che si estendono in senso verticale, ma anche nel caso di beni adiacenti orizzontalmente, purché dotati delle strutture portanti e degli impianti essenziali indicati dall’articolo 1117 c.c.

In assenza di uno stretto nesso strutturale, materiale e funzionale, la condominialità di un complesso immobiliare, che comprenda porzioni eterogenee per struttura e destinazione, può essere frutto della autonomia privata.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento