Certificazione Energetica,Parti comuni

Cappotto termico

lunedì 25 Febbraio , 2013

Domanda del lettore: abito in un condominio di 11 appartamenti ci accingiamo a fare i lavori di ristrutturazione e questo prevede anche il cappotto termico solo su due facciate dello stabile. Un solo appartamento non è confinante con le due pareti interessate, il proprietario deve pagare la quota prevista normalmente o la sua quota deve essere ridotta o magari non conteggiata? Ed eventualmente se viene ridotta o non conteggiata i suoi millesimi come verranno ripartiti?

Risposta dell’esperto: non conoscendo il motivo per cui si interviene soltanto su due facciate dello stabile debbo formulare delle ipotesi:

  • si interviene su due facciate perchè le altre facciate non esistono in quanto lo stabile è in aderenza con altri stabili;
  • si interviene intanto su due facciate rinviando ad un secondo momento il completamento del cappotto termico.

Nel primo caso ritengo che la spesa vada ripartita tra tutti i condomini in base ai millesimi di proprietà in quanto la coibentazione delle facciate porta una minore dispersione di calore di cui giovano tutti i condomini indipendentemente dalla collocazione del singolo appartamento, inoltre il cappotto determina una migliore classificazione energetica dell’intero stabile che va ad aumentare il valore commerciale di tutte le singole unità immobiliari.

Nel secondo caso parimenti utilizzerei lo stesso criterio specificando nella delibera che quando si completerà il cappotto sulle altre facciate si dovrà usare sempre lo stesso criterio di riparto.

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento