condominio,Ripartizione delle spese

Il condomino che interviene in giudizio paga per intero le spese processuali??

giovedì 8 Marzo , 2018

La massima della Corte di Cassazione

La Corte di Cassazione, con la recente ordinanza n. 2576, ha stabilito il principio in base al quale, in caso di giudizio tra il condomino e il condominio nella sua interezza, se intervengono altri condomini personalmente, e si verifica una soccombenza, il giudice li condanna in solido, e per l’intero, al pagamento delle spese e competenze legali, e non pro quota in relazione ai millesimi di proprietà.

Ciò dipende dal fatto che la parziarietà dell’obbligazioni condominiali, come previsto dall’articolo 63 disp. att. al codice civile, attiene alle obbligazioni proprie del condominio e, non si applica alle obbligazioni ritenute solidali per legge.

Il percorso processuale

I giudici affrontarono una vicenda, in cui il Tribunale, in veste di giudice d’appello, accoglieva la domanda di un condominio contro la sentenza del giudice di pace, che condannava due condomini intervenuti in giudizio a rimborsare al terzo condomino intervenuto parte delle spese legali pagate in eccesso da questi, rispetto alla quota millesimale di sua pertinenza, in relazione ad un contenzioso promosso da una condomina contro l’intera compagine condominiale, nella quale erano intervenuti volontariamente a sostegno delle ragioni del condominio, altri tre condomini.

L’appello e la Cassazione

Il giudizio si concluse, con la soccombenza del condominio e degli intervenuti dal giudice di pace.

Venne proposto ricorso in Cassazione da parte di uno dei condomini intervenuti soccombenti in appello, sostenendo la violazione degli articoli 1292 e 1123 codice civile, in quanto il Tribunale avrebbe mal interpretato la nozione di obbligazione parziaria, in quanto gli intervenuti avrebbero dovuto “rispondere dell’obbligazione in favore della controparte del precedente giudizio solo nei limiti della loro quota e senza duplicazioni rispetto al condominio rimasto contumace”.

La Suprema Corte di Cassazione, dichiarava l’inammissibilità del ricorso.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento