Regole e adempimenti

Portone del condominio sempre chiuso

sabato 12 Maggio , 2018

Si può imporre di tenerlo chiusi sempre, giorno e notte?

In condominio può capitare che il portone d’ingresso venga lasciato aperto, e questo può generare insicurezza tra gli abitanti, in quanto rappresenta un incentivo al verificarsi di furti.

Questo tema se viene portato a conoscenza dell’amministratore, convocherà l’assemblea affinché deliberi l’obbligo di chiudere il portone, a carico di tutti i partecipanti al condominio; inoltre, l’assemblea può stabilire che in caso di mancata osservanza, sia irrorata una multa contro l’inadempiente.

Tutela dei condomini

Garantire la sicurezza e la tranquillità dei condomini, prevale sull’interesse delle eventuali attività commerciali presenti all’interno del condominio; ciò comporta che si possa optare per tenere il portone chiuso sempre o solo in determinati giorni.

Detta decisione non modifica la funzione o la destinazione dello stesso portone d’ingresso, nonostante penalizzi gli ambienti collocati all’interno del cortile.

L’assemblea ha dunque la facoltà di stabilire le modalità d’uso della cosa comune e, l’accesso al portone senza incidere sull’essenza del bene stesso.

La maggioranza richiesta per la chiusura del portone

La maggioranza prevista, per l’assunzione di detta decisione, è quella della maggioranza degli intervenuti all’assemblea, che devono rappresentare almeno un terzo dei millesimi dell’edificio.

Con la riforma del condominio del 2012, è prevista la possibilità di punire chi non rispetta il regolamento di condominio; e se il regolamento lo prevede, l’amministratore, a seguito di apposita autorizzazione dell’assemblea, può imporre multe fino a 200 euro per ogni violazione delle regole dell’edificio (con aumento fino a 800 euro in caso di recidiva).

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento