Giudici

Lucernario del marciapiede

martedì 3 Luglio , 2018

Chi paga in caso di caduta di un pedone?

La Corte di Cassazione, con ordinanza dell’aprile scorso, la n. 9625, ha sancito che: “è il condominio ad essere tenuto al risarcimento dei danni subiti dalla passante che abbia inciampato nella piastrella mancante di vetrocemento che copre il sottostante lucernario condominiale”.

Infatti, nel caso in cui il bene assolva ad una funzione di piano di calpestio per i passanti, e la funzione di copertura per una proprietà sottostante, il ruolo di custode spetta anche a chi si giova della copertura.

E’ il condominio a rispondere in caso di caduta

La Corte di Cassazione si pronunciava a seguito della domanda proposta da una signora nei confronti del Comune, per ottenere il risarcimento dei danni dovuti ad una caduta, per la mancanza di una piastrella di vetrocemento che copriva il sottostante lucernario condominiale, mentre camminava sul marciapiede antistante l’immobile.

Il Comune si difendeva sottolineando di non essere tenuto a far fronte alla pretesa risarcitoria, in quanto la manutenzione del marciapiede spettava al condominio, proprietario del sottostante lucernario.

Il Tribunale riteneva che la causa riguardasse non solo il comune, ma anche il condominio; ne ordinava quindi la chiamata in causa, e quest’ultimo si costituiva in giudizio.

Le ragioni del condominio

Il condominio contestava la propria responsabilità, sottolineando che alla manutenzione avrebbe dovuto provvedere il Comune, in quanto la piastrella era parte integrante del marciapiede soggetto al pubblico transito.

Il giudice di primo grado, rigettava le domande nei confronti di entrambi i convenuti, ritenendo che non fosse facile individuare se la custodia del marciapiede fosse comunale o condominiale.

La Corte d’Appello, invece riconosceva la responsabilità solidale sia del condominio sia del comune.

Infine la Cassazione stabiliva che il dovere di custodia, gravava sul condominio, in virtù della funzione di copertura svolta dal lucernario.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento