Spese condominiali

Manutenzione urgente del terrazzo di proprietà esclusiva

mercoledì 4 Luglio , 2018

 Come si può avere il rimborso

Se il terrazzo in proprietà esclusiva richiede un intervento urgente, per il rimborso delle spese effettuate l’onere della prova è del condominio, ciò è stabilito dalla Corte di Cassazione civile, con ordinanza  n. 4684 del 2018.

Come previsto dall’articolo 1134 del codice civile, è sul condomino che agisce in giudizio contro i condomini per il rimborso pro quota delle spese di manutenzione delle parti comuni dell’edificio, grava l’onere di provare l’urgenza della stessa spesa:  “Non è dubbio che, ai fini dell’applicabilità dell’art. 1134 c.c. (nella formulazione qui operante ratione temporis, antecedente alle modifiche introdotte dalla legge 11 dicembre 2012, n. 220), il condomino che ha fatto spese per le cose comuni senza autorizzazione dell’amministratore o dell’assemblea non ha diritto al rimborso, salvo che si tratti di spesa urgente; né può confutarsi che debba considerare “urgente” la sola spesa la cui erogazione non possa essere differita, senza danno o pericolo, fino a quando l’amministratore o l’assemblea dei condomini possano utilmente provvedere. È altresì inevitabile ribadire che la prova dell’indifferibilità della spesa incombe sul condomino che chiede il rimborso, il quale deve dimostrare, a tal fine, la sussistenza delle condizioni che imponevano di provvedere senza ritardo e che impedivano di avvertire tempestivamente l’amministratore o gli altri condomini”.

La decisione della Cassazione

La Cassazione si pronunciava sulla sentenza del Tribunale, in funzione di giudice d’appello,  che aveva accolto la domanda proposta da un condomino nei confronti degli altri condomini, per il pagamento delle somme dovute a saldo per lavori urgenti (di esclusiva proprietà), che era stato danneggiato a causa delle precipitazioni abbondanti.

Gli altri condomini, si rivolsero alla Suprema Corte per la violazione degli articoli 1134 e 2697 codice civile, sull’onere della prova; il condominio non aveva dimostrato in modo adeguato l’urgenza dei lavori.

La giurisprudenza riteneva che il dovere di partecipare alle spese, da parte dei condomini, per la manutenzione di un terrazzo di proprietà esclusiva, si fonda sull’articolo 1126 codice civile, in virtù dell’utilità che gli altri condomini sottostanti traggono dal bene.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

 

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento