Parti comuni

RECINZIONE DEL GIARDINO IN CONDOMINIO – ULTIMA PARTE

giovedì 18 ottobre , 2018

La vicenda

Il caso concreto riguardava un condomino, proprietario di un’abitazione con giardino; l’immobile era al piano terra del condominio, il muretto di recinzione del giardino veniva considerato di proprietà comune.

Il condomino si rivolse al Tribunale per la verifica della condominialità del muro di recinzione, e di conseguenza di porre a carico di tutti i condomini le spese relative allo stesso.

Il Tribunale accolse la richiesta, ma la Corte d’Appello riformava la sentenza di primo grado, per cui il condomino soccombente, ricorse in Cassazione sostenendo la violazione e falsa applicazione degli articoli 1117, 1123, 1137 e 1102 del codice civile.

L’orientamento della giurisprudenza

La Cassazione condivise l’orientamento del Giudice d’Appello, in quanto fece riferimento alla consolidata interpretazione giurisprudenziale in materia.

Infatti secondo un orientamento ormai definitivo: “in tema di condominio negli edifici, un muro di recinzione e delimitazione di un giardino di proprietà esclusiva, che pur risulti inserito nella struttura del complesso immobiliare, non può di per sé ritenersi incluso fra le parti comuni, ai sensi dell’art. 1117 c.c., con le relative conseguenze in ordine all’onere delle spese di riparazione, atteso che tale bene, per sua natura destinato a svolgere funzione di contenimento di quel giardino, e quindi a tutelare gli interessi del suo proprietario, può essere compreso fra le indicate cose condominiali solo ove ne risulti obiettivamente la diversa destinazione al necessario uso comune, ovvero ove sussista un titolo negoziale (quale il regolamento condominiale, di natura contrattuale, o l’atto costitutivo del condominio e, quindi, il primo atto di trasferimento di un’unità immobiliare dell’originario proprietario ad altro soggetto) che consideri espressamente detto manufatto di proprietà comune, così convenzionalmente assimilandolo ai muri maestri ed alle facciate “.

Il Giudice d’Appello chiariva che il muro di recinzione del giardino, per caratteristiche strutturali, è utilizzato in modo esclusivo dall’immobile di proprietà privata del condomino, ciò  fa escludere la condominialità prevista dall’articolo 1117.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento