Curiosità

Orari di lavoro in condominio – Prima Parte

giovedì 1 novembre , 2018

Capita spesso in condominio, che lo svolgimento di lavori “rumorosi” possono essere assoggettati a una precisa disciplina, contenuta nel regolamento condominiale o comunale.
In caso di violazione della stessa, vi è la possibilità di applicare delle sanzioni pecuniarie, e si può arrivare addirittura ad una denuncia penale.
Ma cosa succede nel caso di lavori alle parti comuni o esclusive del condominio, se chi li esegue non rispetta gli orari e reca disturbo agli altri condomini??

Le regole sui lavori in condominio

Normalmente gli orari in cui sono “vietate le arti e i mestieri”, sono quelli compresi tra le 19.00 e le 6.00 di mattino, con possibili variazioni stagionali.
Non vi è però una regola specifica che individui fasce orarie in cui sono consentire opere sulle parti comuni o esclusive dell’immobile; sarà dunque necessario prendere in considerazione quanto stabilito nel regolamento condominiale o contrattuale.
L’articolo 70 disp att. del codici civile, prevede che: “Per le infrazioni al regolamento di condominio può essere stabilito, a titolo di sanzione, il pagamento di una somma fino ad euro 200 e, in caso di recidiva, fino ad euro 800. La somma è devoluta al fondo di cui l’amministratore dispone per le spese ordinarie L’irrogazione della sanzione è deliberata dall’assemblea con le maggioranze di cui al secondo comma dell’articolo 1136 del Codice.
Lo stesso vale per il regolamento di pubblica sicurezza comunale, in cui normalmente vengono indicati gli orari in cui possono essere esercitate arti e mestieri, senza recare disturbo al riposo delle persone e le sanzioni previste in caso di violazione.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento