amministratori di condominio

Il registro degli amministratori

venerdì 16 Novembre , 2018

Al via dal 2019

Dal prossimo anno, gli amministratori di condominio saranno dotati di un albo/registro, inoltre saranno interessati da novità in materia di  formazione; viste le conoscenze contabili e giuridiche richieste per amministrare un condominio.

Si tratta dell’introduzione di norma finalizzate a colmare alcuni vuoti normativi, e dare maggiore dignità e tutela alla professione; una riforma necessaria per dare più trasparenza e professionalità a questa categoria.

L’obbiettivo primario, è quello di dare tutele a questa figura professionale, attraverso la creazione di un registro o di un albo, così da definire regole e compiti precisi dell’amministratore.

Il ruolo delle associazioni di categoria

Per dare vita al registro degli amministratori, sono necessari incontri e confronti con le varie associazioni di categoria; ciò è fondamentale per mettere insieme proposte e pareri, così da soddisfare le varie istanze dei soggetti coinvolti nella vita di condominio.

La formazione dell’amministratore di condominio

Molto importante sarà anche il ruolo attribuito alla formazione dell’amministratore di condominio; infatti le 72 ore di corso previste dalla maggior parte dei corsi, sono insufficienti per formare adeguatamente un professionista.

E’ opportuno dunque predisporre maggiori controlli sui i corsi, sui formatori e i direttori scientifici; così che siano all’altezza della nuova figura professionale che si vuole configurare.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento