condominio

Infiltrazioni d’acqua in condominio – Ultima Parte

venerdì 25 Gennaio , 2019

Se i danni sono causati da infiltrazioni dal lastrico solare (o dal terrazzo) di proprietà o di uso esclusivo, il condomino ne risponde a titolo di responsabilità da cose in custodia.

Infatti il proprietario ha la disponibilità materiale del bene e, il potere di controllo sullo stesso con l’onere di eliminare i pericoli derivanti.

Sembra che si possa configurare anche una concorrente responsabilità del condominio, se l’amministratore non si attivi per la conservazione delle parti comuni (art. 1130 c.c.), ovvero della stessa assemblea qualora non deliberi in merito, se si tratta di opere di manutenzione straordinaria.

Secondo il criterio stabilito dall’art. 1126 c.c., un terzo delle spese rimarrà a carico del proprietario esclusivo e i restanti due terzi a carico del condominio nella sua interezza, ovvero a carico della parte di condomini a cui il lastrico solare serve, sempre in proporzione del valore del piano o della porzione di piano di ciascuno.

La sentenza della Cassazione

La Cassazione ha di recente stabilito, che se l’uso del lastrico solare che non sia comune a tutti i condomini, i danni da infiltrazioni all’appartamento sottostante, saranno a carico sia del proprietario, in quanto custode del bene, ma anche il condominio, in quanto svolge una funzione di copertura dell’edificio, o di parte di esso, anche se di proprietà esclusiva o in uso esclusivo, ciò impone all’amministratore l’adozione dei controlli necessari alla conservazione delle parti comuni e all’assemblea dei condomini di provvedere alle opere di manutenzione straordinaria.

Salva la prova contraria della riferibilità del danno all’uno o all’altro, va di regola stabilito secondo il criterio di imputazione previsto dall’art. 1126 c.c., il quale pone le spese di riparazione o di ricostruzione per un terzo a carico del proprietario o dell’usuario esclusivo del lastrico (o della terrazza) e per i restanti due terzi a carico del condominio.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento