condominio

Fototermici condominio – Prima Parte

giovedì 31 Gennaio , 2019

L’Agenzia delle Entrate, con una recentissima risposta al quesito di un contribuente, n. 135 del 2019 ha stabilito che l’acquisto di un impianto foto termico, non rientra tra le opere di riqualificazione energetica che possono beneficiare della detrazione del 65%. Essa deve essere considerata un intervento di recupero del patrimonio edilizio, che come tale prevede un bonus del 50%.

Il contribuente aveva firmato un contratto che prevedeva la fornitura e la posa in opera di un impianto foto termico, e chiedeva se poteva fruire delle agevolazioni previste per le opere di riqualificazione energetica previste dalla legge n. 296/2006.

La normativa sulla riqualificazione energetica

L’Agenzia delle Entrate, per rispondere in maniera adeguata alla domanda del contribuente, in prima battuta, individua le norme di riferimento, e precisamente:

  • l’art. 1, ai commi 344, 345, 346 e 347, della legge n. 296/2006 che ha introdotto particolari agevolazioni fiscali in favore di chi realizza determinati interventi, finalizzati a riqualificare, dal punto di vita energetico, il proprio immobile;
  • l’art 14, comma 1, del decreto legge n. 63/ 2013, ha aumentato al 65% la detrazione prevista per le opere di riqualificazione;
  • l’art. 1, comma 3, lettera a), n. 1), della legge n. 205/2017 ha prorogato i benefici.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento