condominio

FESTE E MUSICA IN CONDOMINIO – SECONDA PARTE

martedì 19 Febbraio , 2019

Succedeva che una signora anziana, conduttrice di un immobile al primo piano di un condominio, citava in giudizio la società conduttrice l’immobile al piano terra dello stesso stabile, e anche il proprietario al fine di far cessare le immissioni rumorose provenienti dall’attività di ristorazione esercitata in detto locale, con condanna al risarcimento del danno subito.

La ricorrente sottolineava che nei fine settimana (giovedì, venerdì, sabato), il locale in questione veniva adibito a discoteca, con l’emissione di rumori e vibrazioni intollerabili fino alle quattro del mattino.

Ciò impediva il riposo con conseguenti danni alla salute della signora, tanto che in quei giorni la stessa era costretta a dormire in albergo o presso conoscenti.

Tale situazione comportava la violazione degli artt. 844 e 2043 c.c., nonché del regolamento che vietava le “feste da ballo”, le “riunioni rumorose”, e in generale, “di recare disturbo” ai vicini, in particolare durante la notte.

La decisione del Tribunale

Il Tribunale sostenne che la società convenuta non gestiva più il locale in questione, per cui sul punto, deve essere dichiarata cessata la materia del contendere.

La condomina attrice, sosteneva che nonostante la sua qualità di inquilina, sia “legittimata attivamente a proporre le domande giacché la tutela ex art. 844 c.c., dettata in favore della proprietà nell’ambito dei rapporti tra titolari di fondi confinanti, è generalmente riconosciuta anche ai titolari di diritti personali di godimento dell’immobile, in base ad una interpretazione estensiva della norma, consolidatasi nel tempo”,  e che, la domanda possa essere legittimamente avanzata nei confronti dell’altro inquilino, gestore dell’attività commerciale, “non essendo state richieste modifiche strutturali dell’immobile dal quale provengono le immissioni, ma solo una ingiunzione di non facere“.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento