condominio

POTERI E DOVERI DELL’AMMINISTRATORE DI CONDOMINIO – ULTIMA PARTE

mercoledì 27 Marzo , 2019

Adempimenti fiscali

L’amministratore svolge funzioni di sostituto di imposta, ed è tenuto a versare le ritenute per i compensi, corrispettivi, onorari e retribuzioni derivanti da lavoro autonomo o dipendente.

Verserà l’I.V.A., i contributi previdenziali e assistenziali, se ha assunto alle proprie dipendenze dei lavoratori subordinati; inoltre ha l’obbligo di comunicare all’anagrafe tributaria i dati dei propri fornitori nonché l’importo dei beni e/o dei servizi acquistati annualmente.

Registro di anagrafe condominiale

Il registro di anagrafe condominiale riporta le generalità dei singoli proprietari e dei titolari di diritti reali e di diritti personali di godimento, comprensive del codice fiscale e della residenza o domicilio, i dati catastali di ciascuna unità immobiliare, nonché ogni dato relativo alle condizioni di sicurezza delle parti comuni dell’edificio.

la modifica dei dati, sarà comunicata all’amministratore in forma scritta entro sessanta giorni; altrimenti l’amministratore chiederà, con lettera raccomandata, le informazioni necessarie alla tenuta del registro di anagrafe.

Trascorsi trenta giorni, in caso di omessa o incompleta risposta, l’amministratore acquisisce le informazioni necessarie, addebitandone il costo ai responsabili.

La legge prevede l’obbligo di annotare sul registro i dati relativi alle condizioni di sicurezza delle parti comuni dell’edificio (agibilità dei locali, l’igiene e la salubrità degli stessi).

Anche le variazioni di questi dati devono essere comunicate dai condomini entro sessanta giorni, in caso contrario  l’amministratore dovrà richiederli con lettera raccomandata e decorsi inutilmente trenta giorni, è tenuto ad acquisirli “d’ufficio”, con addebito dei costi ai condomini inadempienti.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento