condominio

Conservazione della documentazione inerente la gestione dell’amministratore

venerdì 29 Marzo , 2019

L’amministratore dovrà curare la conservazione della documentazione riferibile al rapporto con i condomini, quella relativa allo stato tecnico-amministrativo dell’edificio e del condominio.

Il dovere di conservazione della documentazione in materia societaria, è applicabile in via analogica al condominio, per il quale: “Le scritture devono essere conservate per dieci anni dalla data dell’ultima registrazione. Per lo stesso periodo devono conservarsi le fatture, le lettere e i telegrammi ricevuti e le copie delle fatture, delle lettere e dei telegrammi spediti. Le scritture e documenti di cui al presente articolo possono essere conservati sotto forma di registrazioni su supporti di immagini, sempre che le registrazioni corrispondano ai documenti e possano in ogni momento essere rese leggibili con mezzi messi a disposizione dal soggetto che utilizza detti supporti“.

Il passaggio di consegne

Ciò rileva in particolare nel momento del passaggio di consegne, ovvero la trasmissione della documentazione inerente il condominio dall’amministratore cessato dall’incarico a quello successivamente nominato; in caso di omessa consegna, si può ricorrere all’autorità giudiziaria.

In questi casi si può agire con azione d’urgenza prevista dall’art. 700 c.p.c., vista la necessità di entrare in possesso della documentazione nel minor tempo possibile, pena la paralisi dell’attività di gestione del condominio.

Il giudice competente è il Tribunale della circoscrizione dove è presente l’immobile in condominio.

Legittimato attivo a proporre il ricorso cautelare è senza il nuovo amministratore, anche senza autorizzazione assembleare, essendo facoltà rientrante nelle attribuzioni tipiche dell’amministratore ex artt. 1129 e 1130 cc.

Legittimato passivo è il vecchio amministratore che, eventualmente, sarà tenuto anche al pagamento delle spese e competenze di giudizio nel caso di soccombenza.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento