condominio

Utilizzo elettrodomestici in condominio – Prima Parte

mercoledì 12 Giugno , 2019

Utilizzo elettrodomestici in condominio – Prima Parte

La vita in condominio prevede il rispetto di regole, tra le quali quelle che disciplinano l’orario di utilizzo degli elettrodomestici, per non disturbare gli altri. I limiti di impiego degli stessi sono previsti dal regolamento condominiale, ma anche dai regolamenti di polizia urbana e dal codice civile.

Il regolamento di condominio

Il regolamento condominiale può prevedere limiti alle condotte dei condomini per assicurare una pacifica convivenza, sia in riferimento alle parti comuni dell’edificio che in quelle di proprietà esclusiva.

Può dunque escludere la possibilità di utilizzo degli elettrodomestici in determinate fasce orarie oltre a prevedere sanzioni in denaro. All’art. 70 delle disp. att. c.c. si legge “Per le infrazioni al regolamento di condominio può essere stabilito, a titolo di sanzione, il pagamento di una somma fino ad euro 200 e, in caso di recidiva, fino ad euro 800. La somma è devoluta al fondo di cui l’amministratore dispone per le spese ordinarie. L’irrogazione della sanzione è deliberata dall’assemblea con le maggioranze di cui al secondo comma dell’articolo 1136 del Codice.”

Regolamenti di polizia urbana

Al regolamento di condominio, spesso si affianca quello del Comune, il quale può disciplinare i “rumori” quando per intensità, modalità o orari in cui vengono prodotti, possano recare disturbo agli altri. Ogni Comune, anche in base alle caratteristiche del territorio e della popolazione, gestisce il tema in autonomia.

© condominio.it – tutti i diritti riservati

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento