condominio

SPESE CONDOMINIALI E LEGATO – Ultima parte

venerdì 7 Febbraio , 2020

Non rientrano fra le spese condominiali a carico del legatario quelle per le quali, ai fini dell’imputazione, acquista rilievo il momento dell’approvazione della delibera, non assumendo importanza la rateizzazione negli esercizi successivi concordata tra il condominio e la società di servizi, trattandosi di un’aspetto inerente soltanto alla successiva fase esecutiva.

E’ confermata l’obbligazione solidale tra erede e legatario, nei confronti del condominio creditore, nei limiti dei contributi dovuti per l’anno in corso e per quello precedente, a norma dell’art. 63, 4° comma, disp. att. c.c., fermo il diritto di regresso della legataria nei confronti degli eredi.

Spese condominiali a carico del legatario

Il testatore ai sensi dell’art. 671 c.c., può imporre oneri e modi al legatario entro i limiti della cosa legata e mettere a suo carico il pagamento di debiti particolari sicché, laddove avesse voluto porre a carico della legataria le spese condominiali controverse, il testatore avrebbe dovuto esplicitamente enunciarlo, non potendosi ricondurre le stesse fra gli oneri inerenti al fondo di cui all’art. 668 c.c.

Importante il richiamo alla qualificazione delle spese condominiali come obbligazioni propter rem, esplicando tale qualificazione rilevanza nei rapporti tra il debitore ed il terzo creditore e non anche tra il primo ed il suo avente causa.

La giurisprudenza della Cassazione

La Cassazione chiarisce come la disciplina degli oneri inerenti al legato, non sia applicabile al credito del professionista o d’impresa per prestazioni d’opera riguardanti la cosa legata, potendo, la corrispondente obbligazione, essere trasmessa al legatario (in luogo dell’erede) soltanto attraverso l’imposizione di un onere.

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento