condominio

I bidoni dell’immondizia dove vengono collocati?

lunedì 23 Marzo , 2020

Il Tribunale Amministrativo Regionale – TAR della Sicilia, con ordinanza n. 571 del 2020 stabilisce che i condòmini non possono rifiutarsi  di tenere i bidoni per la raccolta differenziata dentro gli spazi condominiali.

I condòmini non possono sostenere la loro tesi sulla base di ragioni puramente “estetiche” e neppure per ragioni di igiene, infatti spetta ai condòmini mantenere i bidoni puliti.

Il TAR, con la predetta pronuncia sottolinea che: “Il termine “locale” indica un luogo chiuso che appartiene a una costruzione, ancorché non edilizia, e non uno spazio aperto (…) Ne consegue che, allorquando il condomìnio disponga di spazi aperti, in essi possono ben esser alloggiati i “carrellati”, anche nel caso di vecchi edifici che dispongano di un androne aperto.”

Neppure le c.d. esigenze di sicurezza sollevate dagli stessi condòmini possono impedire agli operatori di accedere agli spazi aperti dell’edificio condominiale.

Inoltre, non possono addurre neppure giustificazioni di carattere estetico, in quanto non esistono norme di rilievo in tal senso.

Infine, per quanto attiene all’aspetto igienico sanitario l’organizzazione della raccolta e del deposito dei rifiuti prevede una permanenza dei carrellati per un periodo di tempo talmente breve, che è compito dei condòmini preoccuparsi di tenerli puliti.

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento