condominio

Impugnare la delibera condominiale

martedì 31 Marzo , 2020

Importante è la questione che riguarda l’interruzione o meno del termine per l’impugnazione della delibera condominiale, a seguito di proposizione di domanda di mediazione.

La giurisprudenza sul punto è scissa: l’orientamento più diffuso si fonda sul testo di legge, in base al quale l’effetto interruttivo si produce con la ricezione della domanda da parte dell’invitato.

Opposto l’orientamento secondo il quale l’interruzione di una decadenza non può che prodursi per effetto dell’attività compiuta dal soggetto onerato al compimento della stessa, di conseguenza, il termine in questione subisce l’interruzione a seguito della mera proposizione dell’istanza di mediazione.

Istanza di mediazione

A questo orientamento aderisce la su citata sentenza del Tribunale di Brescia, in quanto l’istanza di mediazione “può essere catalogata alla stregua di un ricorso: è il deposito del ricorso che determina l’impedirsi della decadenza, non la notifica dello stesso“.

In caso di domanda trasmessa a mezzo posta, la comunicazione potrebbe “non essere ricevuta nei trenta giorni per causa non imputabile neppure all’organismo di mediazione, in quanto è previsto per legge un termine di compiuta giacenza della raccomandata di trenta giorni“.

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento