Impianti condominiali,Parti comuni

Ascensori iperconnessi, intelligenti e sicuri

lunedì 30 Novembre , 2020

Smart building, intelligenza artificiale, digitalizzazione. Termini da cui non si può più prescindere nell’ambito delle nuove modalità di progettazione, costruzione e gestione degli edifici. La realtà quotidiana ormai è sotto il segno dell’iperconnessione e anche le città si stanno adeguando.

Costruire e abitare dentro una realtà “iperconnessa” comporta uno sforzo importante di aggiornamento e formazione non solo da parte dei professionisti dell’edilizia, ma anche da parte degli amministratori di condominio e dei facility manager.

Il percorso che ha portato l’edilizia moderna ad adottare il modello di smart building è scaturito dalla necessità di ridurre i consumi energetici e l’impatto ambientale, oltre che dall’esigenza di aver maggior sicurezza e accessibilità di tutte le infrastrutture. Nel sistema generale di smart building, agiscono diversi “automatismi”, come la Building Automation (BA) che trasforma un edificio in un vero “ecosistema”, più o meno complesso, di dispositivi tra loro connessi. Ciascuno possiede una sua “intelligenza” ma lavora in modo integrato con gli altri impianti condividendo banche dati, automatismi, sistemi, rete.

Prendendo in considerazione il ciclo di vita di un edificio, si parte da appositi software BIM (Building Information Modeling), per ottimizzare la progettazione e la costruzione, e si arriva all’IoT (Internet of Things), per la gestione e la manutenzione, attraverso la raccolta e l’elaborazione di grandi quantità di dati.

Uno dei più importanti driver dello sviluppo dello smart building è sicuramente la sicurezza. “Sentirsi al sicuro” oggi è un’esigenza molto richiesta dagli utenti e, grazie all’intelligenza artificiale, viene soddisfatta efficacemente, sia nei sistemi di sorveglianza sia in relazione a eventuali malfunzionamenti o guasti degli impianti, in particolare ascensori, scale e tappeti mobili.

Se la manutenzione tradizionale è un intervento programmato o in risposta ad un problema, la manutenzione predittiva prevede e previene le anomalie. Pioniera nell’aver rivoluzionato il concetto di manutenzione con l’intelligenza artificiale è stata KONE, azienda leader globale nella progettazione e realizzazione di ascensori, scale e tappeti mobili. Grazie a KONE 24/7 Connected Services™, la previsione e la programmazione gli interventi avvengono tramite la raccolta, la condivisione in rete e l’analisi dei dati degli impianti in Cloud.

Ma come funziona la manutenzione predittiva di KONE 24/7? I dispositivi di monitoraggio installati su ascensori e scale mobili raccolgono in un flusso continuo i dati sul funzionamento degli impianti. In seguito, l’intelligenza artificiale li analizza in tempo reale per prevedere anomalie e prevenire fermi impianto, attivando la manutenzione con livelli diversi di urgenza.

I vantaggi del servizio KONE 24/7 sono presto detti. Gli interventi sono più rapidi ed efficaci, in quanto i tecnici che arrivano sul posto conoscono già in anticipo la diagnosi. Inoltre, grazie al portale KONE Online e all’app KONE Mobile, chi gestisce l’edificio può sapere in qualsiasi momento tutto quello che succede all’impianto, comprese le segnalazioni e gli interventi fatti da KONE.  Con il controllo e l’analisi continua dei dati i problemi possono essere risolti prima che gli utenti se ne accorgano: le anomalie diminuiscono e con esse aumenta la sicurezza di coloro che utilizzano ascensori e scale mobili e la possibilità, da parte di amministratori e facility manager, di programmare eventuali lavori necessari, gestendo al meglio tempi, i costi ed eventualmente programmando i fermi necessari dell’impianto nei momenti di minor utilizzo.

KONE 24/7 Connected Services™ funziona su qualsiasi impianto, anche non KONE: è perfetto per condomini, edifici commerciali, alberghi, uffici e per tutte le strutture progettate per avere impianti efficienti e una manutenzione basata sulla capacità di prevedere e anticipare le anomalie. Intelligenza artificiale a disposizione e a supporto della capacità ed esperienza dell’uomo. Un binomio vincente per garantire sicurezza e continuità di funzionamento di ascensori e scale mobili.

Condividi su:

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

Lascia un commento