Puzza in casa, uso errato della colonna condominiale

29 Mag 2011
La casa è inondata di puzza e pare che la colpa sia l’errato utilizzo della colonna di scarico condominiale. Cosa fare? L’amministratore si tira fuori dalla responsabilità e intanto è impossibile vivere in casa. Ecco la domanda di una lettrice e la risposta del nostro esperto. La Redazione Domanda: (Romilda) – Due condomini che stanno sopra il mio appartemento hanno ristrutturato la loro casa e hanno convogliato la cappa della cucina nel condotto condominiale invece che in quella propria, con la conseguenza che quando la signora che sta sopra cucina i maleodori della cappa entrano dalla mia. Sono stati fatti degli accertamenti con una ditta specializzata che ha confermat...

, , ,

28 Mag 2011

Modifica della disciplina del condominio: resoconto della II commissione della Camera

evidenza

Pubblicato il resoconto delle riunione della II Commissione Giustizia della Camera dei Deputati che in data 8 marzo 2011 ha iniziato la lettura e l’esame del Disegno di legge 4041 che prevede le Modifiche alla disciplina del condominio negli edifici, approvata dal Senato. Emerge la volontà bipartisan di arrivare in… Leggi

, ,

26 Mag 2011

Non più necessaria ai fini della detrazione del 36%, l’invio preventivo della comunicazione al Centro operativo di Pescara

evidenza, News

Non più necessari ai fini della fruizione della detrazione del 36%, l’invio preventivo della comunicazione al Centro operativo di Pescara e l’indicazione della manodopera, sicuramente per le spese sostenute nel corso del 2011, ma con qualche perplessità per i periodi pregressi, compreso il 2010. Con le lettere q) e r),… Leggi

, ,

24 Mag 2011

Modificare le tabelle millesimali è più semplice

evidenza

La sentenza della Suprema Corte  Sez. Unite del 09/08/2010, n. 18477 ha rivoluzionato il mondo del condominio stabilendo il principio che è necessario “distinguere tra disposizioni tipicamente regolamentari e disposizioni contrattuali e che solo per le seconde è necessario, ai fini della loro modifica, l’accordo di tutti i partecipanti, mentre… Leggi

,

23 Mag 2011

Modificare le tabelle millesimali è più semplice

News

La sentenza della Suprema Corte Sez. Unite del 09/08/2010, n. 18477 ha rivoluzionato il mondo del condominio stabilendo il principio che è necessario “distinguere tra disposizioni tipicamente regolamentari e disposizioni contrattuali e che solo per le seconde è necessario, ai fini della loro modifica, l’accordo di tutti i partecipanti, mentre… Leggi

, ,

10 Mag 2011

Una delibera condominiale può incidere sulla proprietà esclusiva quando tale invasione sia stata accettata con l’approvazione del regolamento contrattuale

Regolamento

In tema di condominio, i poteri dell’assemblea condominiale possono invadere la sfera di proprietà dei singoli condomini, sia in ordine alle cose comuni sia a quelle esclusive, soltanto quando una siffatta invasione sia stata da loro specificamente accettata o in riferimento ai singoli atti o mediante approvazione del regolamento che… Leggi

10 Mag 2011

Legittimazione dell’amministratore ad agire e resistere in giudizio per il rispetto del regolamento condominiale

Regolamento

L’amministratore di condominio, essendo tenuto a curare l’osservanza del regolamento di condominio (art. 1130, primo comma, n. 1, cod. civ.), è legittimato ad agire e a resistere in giudizio per ottenere che un condomino non adibisca la propria unità immobiliare ad attività vietata dal regolamento condominiale contrattuale (nella specie, bar… Leggi

10 Mag 2011

Per l’approvazione delle tabelle millesimali è richiesta la stessa maggioranza prevvista per l’approvazione del regolamento

Regolamento

Le tabelle millesimali allegate, come richiesto dall’art. 68 disp. att. c.c., al regolamento di condominio che viene approvato a maggioranza, non rivestono la natura di atto negoziale perché non incidono sul diritto di proprietà esclusiva di ciascun condomino, ma accertano il valore di tali unità rispetto all’intero edificio, ai soli… Leggi